Miele di Acacia DOP 30 g

1.20

Miele di Acacia 30 gr.

Racchiude l’incredibile dolcezza delle colline e delle zone pedemontane, dove viene raccolto a primavera.

Il miele di acacia si può usare:
-per dolcificare qualsiasi bevanda, fredda o calda
-per cucinare pietanze, dosato in piccole dosi, ottimo sull’insalata
– per i più golosi, a cucchiaiate o spalmato sul pane

Categorie: , Tag: , , Product ID: 2220

Descrizione

Miele di Acacia DOP 30 gr.

 

L’acacia, introdotta in Europa dal Nord America nel XVII secolo, compare in Italia circa 200 anni fa, dove si è diffusa non solo a scopi ornamentali, ma anche forestali divenendo spontanea in tutto il territorio e tendendo a comportarsi come infestante.
In Lunigiana la diffusione dell’acacia si è certamente consolidata sia con la costruzione, negli ultimi anni dell’800, della ferrovia Parma-Pontremoli-Aulla-La Spezia dove era utilizzata come essenza per il consolidamento delle scarpate della sede ferroviaria, sia negli anni ’50, utilizzata come pianta di sostituzione nei boschi di castagno devastati dai primi attacchi di cancro corticale.
Attualmente la provincia di Massa-Carrara è fra quelle della Toscana a più alta concentrazione di boschi di acacia.
La superficie ad acacia in Lunigiana ammonta a circa 2.800 ha ed è diffusa nelle zone abbandonate ed ai margini delle aree coltivate. Le api vi bottinano grandi quantità di nettare durante la fioritura, breve ma molto intensa, che avviene in aprile-maggio.

Caratteristiche organolettiche
Il miele di acacia della Lunigiana si mantiene a lungo liquido e limpido e si presenta quindi in questo stato durante tutto il periodo di commercializzazione.
Può eventualmente presentarsi torbido per la fondazione di cristalli senza tuttavia raggiungere una cristallizzazione completa.
Il colore è molto chiaro, da pressoché incolore a giallo paglierino. L’odore è leggero, poco persistente, fruttato, confettato, simile a quello dei fiori. Il sapore è decisamente dolce, con leggerissima acidità e privo di amarezza. L’aroma è molto delicato, tipicamente vanigliato, poco persistente e privo di retro gusto. La consistenza è sempre viscosa, in funzione del contenuto d’acqua.

Caratteristiche chimico – fisiche
e microscopiche

Le caratteristiche chimico-fisiche peculiari del miele di acacia sono riportate nella tabella n.1. I parametri più importanti sono indicati con un asterisco.
Oltre ai requisiti previsti dalla normativa vigente, il miele della Lunigiana di Acacia presenta le seguenti caratteristiche:
1) contenuto in acqua: non superiore a 18 %
2) contenuto in idrossimetilfurfurale (HMF): non superiore a lO mgi kg al momento delI’ invasettamento;
3) contenuto massimo di sostanza insolubile non superiore a 0,1 %

Caratteristiche melissopalinologiche
Il sedimento del miele, si presenta in genere povero di polline sempre appartenente alla prima classe di rappresentatività (fino a 20.000 granuli di polline/IO g di miele), spesso con meno di 10.000 gp/IO g di miele.
Lo spettro pollinico del Miele della Lunigiana di Acacia è rappresentato in fig. 1; è formato dai cosiddetti pollini caratteristici o marcatori di questo tipo di miele uniflorale che sono; robinia pseudoacacia, castanea sativa, fraxinus omus, quercus, erica arborea, cistus, rhinanthus; mentre i pollini rari sono quelli indicati in tabella 2.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.5 kg
Dimensioni 5 × 5 × 5 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Miele di Acacia DOP 30 g”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *